News ed eventi

Link istituzionali

  • La biblioteca o altro Istituto richiede l'autorizzazione al restauro alla Soprintendenza archivistica e bibliografica di competenza, allegando un progetto elaborato da un restauratore in possesso dei necessari requisiti professionali o da un professionista in possesso di adeguata formazione ed esperienze professionali;
  • la Soprintendenza archivistica e bibliografica di competenza da incarico al bibliotecario o al restauratore di valutare il progetto;
  • il referente verifica, e qualora necessario, modifica il progetto e invia il suo parere alla Soprintendenza competente territorialmente; in caso di parere favorevole, quest'ultima, rilascia l'autorizzazione;
  • a seguito di tale autorizzazione, la biblioteca richiedente può procedere con l'affidamento del lavoro;
  • nel corso del lavoro, la Soprintendenza valuta l'opportunità di effettuare un collaudo in corso d'opera ed incarica il bibliotecario o il restauratore referente;
  • la biblioteca possessore del bene potrà a sua volta chiedere alla Soprintendenza competente per territorio di effettuare collaudo in corso d'opera presso l'impresa affidataria;
  • al termine del lavoro, il bibliotecario o il restauratore referente verifica il lavoro e rilascia un certificato nel quale si dichiara il buon esito del medesimo;
  • tale dichiarazione viene inoltrata alla Soprintendenza archivistica e bibliografica che emana l'atto conclusivo.

Modulo progetto restauro

Per ulteriori approfondimenti in merito si veda Circ. n. 102 del 27/09/2016 Mibact – Direzione generale Biblioteche e Istituti culturali.

Accesso Utenti

Social media

Motore ricerca